acqua_GIRGENTI_ACQUE (2)

acqua_GIRGENTI_ACQUE (2)

I Commenti sono chiusi

Agrigento
Aggredito il consigliere Michele Mallia

michele malliaAgrigento, ore 21:11 – Aggredito, picchiato e costretto a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Disavventura per il consigliere comunale Michele Mallia, ieri alle 13 in punto, in piazza Pirandello, proprio sotto gli alberi di fronte al Palazzo di città. Mallia è stato aggredito da un uomo, del quale non si conoscono le generalità, che lo ha strattonato, gettato a terra e riempito di calci e pugni. Assieme all’aggressore, sulla cui identità sta lavorando la polizia intervenuta a seguito della segnalazione, ci sarebbe stata anche una donna, che dai modi esagitati, sembrava avercela anche lei con Mallia. Quando il consigliere comunale è stato strattonato e con violenza aggredito, sono intervenuti alcuni commercianti della zona, pronti a prestare soccorsi alla vittima e ad allontanare l’aggressore. Ma con fatica, cercando, a stento, di riportare la calma. Mallia è rimasto sul posto cercando di rimettersi in sesto prima di allontanarsi mentre il suo aggressore si è dileguato accompagnato lontano da alcuni conoscenti. Quando è successo il fatto, nella zona circostante il municipio, non c’erano forze di polizia ne tantomeno vigili urbani che generalmente stazionano all’ingresso del Palazzo di città. Mallia è stato curato e medicato in ospedale ed ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni, salvo complicazioni. “E’ stata una brutta mattinata per me – ha dichiarato ieri nel tardo pomeriggio il consigliere Mallia – per l’aggressione e l’umiliazione subita da un personaggio che è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Io stavo tranquillamente parlando, intrattenendomi con un mio amico, sotto al municipio, quando si è avvicinato quest’uomo, accompagnato da una donna e ad un tratto mi sono visto aggredire, prima verbalmente e poi con violenza anche fisicamente. Spero che le forze di polizia facciano piena luce sull’accaduto”.

Be Sociable, Share!
Settembrino eletto presidente del Consiglio comunale

carmelo settembrinoAgrigento, ore 9:00 – Fumata bianca. Il Consiglio comunale elegge il suo presidente. Si tratta di Carmelo Settembrino, consigliere comunale indipendente. E’ stato eletto alla prima votazione con 14 voti sui 27 disponibili, tanti erano i consiglieri presenti stasera nell’aula Sollano del Municipio di Agrigento. Settembrino non ha avuto rivali. Gli altri voti sono stati così suddivisi: otto schede bianche, una nulla, un voto al consigliere Gibilaro e tre voti al consigliere Cirino. Settembrino prende il posto del dimissionario Aurelio Trupia che si era dimesso dalla carica seguendo a ruota il sindaco Marco Zambuto. Il neo eletto presidente ha subito dichiarato: “Mi metterò a lavoro immediatamente e sarò di garanzia per l’intero Consiglio comunale”. “Il Consiglio comunale – ha detto nel suo intervento il vice presidente vicario, Giuseppe Di Rosa – ha dimostrato grande maturità eleggendo a prima votazione il nuovo presidente, nella persona di Carmelo Settembrino. Hanno vinto gli indipendenti”. Niente da fare quindi per l’asse di maggioranza, che in prima battuta aveva ripiegato su un esponente del Patto per il territorio, cioè Cinzia Puleri, che è espressione anche di Forza Italia essendo il gruppo legato al deputato nazionale Riccardo Gallo. Non sono state sufficienti le riunioni e non sono serviti a nulla gli appelli all’unità del centrodestra lanciati dal fondatore del Patto, Piero Macedonio. Alla fine ha vinto l’asse trasversale che ha scelto l’indipendente Settembrino. Subito dopo l’elezione del presidente, il Consiglio ha proseguito i lavori con la trattazione degli altri punti inseriti all’ordine del giorno. Tra gli altri argomenti in discussione la mozione sulle osservazioni relative alla ” adozione del Piano Paesaggistico a firma del consigliere Michele Mallia. L’approvazione del “Regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali e la loro convivenza con i cittadini. Poi il riconoscimento di sei debiti fuori bilancio per sentenze esecutive emesse dalla magistratura. Ed infine la presa d’atto del progetto di completamento della rete fognaria zona Cannatello – Zingarello finalizzato all’apposizione del vincolo preordinato dell’esproprio per le aree interessate alla realizzazione di alcuni collettori fognari; l’atto di indirizzo di istituzione biglietto unico per ingresso Valle dei Templi – museo e siti di interesse artistico e culturale del Comune (proposta dalla sesta commissione); la mozione sulla destinazione fondo proveniente biglietti Ente Parco archeologico al rifacimento dei marciapiedi lato Panoramica dei Templi presentato dal consigliere Di Rosa.

Be Sociable, Share!
A San Leone un tunisino rischia di annegare: i carabinieri lo salvano

vedetta carabinieriAgrigento, ore 11:45 A San Leone, a circa 500 metri dalla costa, nello specchio acqueo antistante lo stabilimento balneare gestito dalla Polizia di Stato, l’equipaggio della motovedetta d’altura  dei Carabinieri di stanza a Porto Empedocle, ha soccorso un bagnante che si eraallontanato dal bagnasciuga con un materassino in gomma. In particolare, i familiari di Z.B. cittadino Tunisino, abitante in Canicattì, non vedendo ritornare a riva il proprio congiunto e temendo che gli fosse accaduto qualcosa, hanno allertato la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Agrigento, che ha inviato immediatamente sul luogo la suddetta motovedetta impegnata nel pattugliamento della costa in occasione del ferragosto, che ha rintracciato il soggetto impaurito ed in evidente stato di agitazione per la difficoltà a ritornare a riva. Lo stesso, è  stato fatto salire a bordo dell’unità navale e, portato in corrispondenza del citato stabilimento, veniva prelevato dal guardaspiaggia mediante il pattino di salvataggio.

Be Sociable, Share!
In edicola il nuovo dirompente libro di Giuseppe Arnone

giuseppe arnone candidato agrigentoAgrigento, ore 10:42 E’ già in vendita, in tutte le edicole e librerie di Agrigento il più dirompente e clamoroso dei libri che siano mai stati pubblicati e diffusi in questa nostra terra, di mafia e malaffare. L’autore è l’ex consigliere comunale ed ambientalista, Giuseppe Arnone. La pubblicità del libro non si permetterà neanche di far inquadrare in Tv l’intero titolo e sottotitolo, tanta è la carica di verità che essi contengono, anche nei confronti dei magistrati persecutori che, dopo aver chiesto nove anni di galera per Arnone, adesso sono costretti a fuggire da Agrigento con ignominia, seguendo l’esempio dell’Aretino Pietro, la cui immagine, con una mano davanti e l’altra dietro, è riportata nella terza di copertina. Nell’ultima di copertina vi è una sintesi del libro, ove si evidenzia che il libro contiene anche gli atti sinora segreti del processo per mafia a Sodano che si aprirà il prossimo 19 novembre 2014 avanti al Gup di Palermo, Sergio Ziino. Arnone è già costituito parte civile con l’avvocato Daniela Principato, ed è in possesso dei principali atti di indagine, inclusi le dichiarazioni dei principali pentiti, che parlano di Arnone, grande nemico dei capimafia, di Sodano, asservito a Cosa Nostra e degli imprenditori agrigentini asserviti ai mafiosi, e favoriti per questo da Calogero Sodano. Il libro quindi si divide in due parti, la prima dedicata al processo per mafia a Sodano, ove Arnone emerge come il principale politico siciliano da sempre e coerentemente impegnato contro la mafia e i collusi di ogni colore politico, la seconda è dedicata ai Procuratori Fonzo e Di Natale e alla loro sconfitta che tra breve li porterà ad andar via “in malo modo” dalla Città dei Templi. Il libro evidenzia pure gli insabbiamenti e le omissioni nell’azione della Procura di Agrigento.
Sarà messo in vendita in due modi:
a)    Il solo libro “De Bello Fonzico” a soli 8 euro;
b)    L’intero cofanetto con i tre libri che raccontano tre anni di scontri tra Arnone da un lato e la Procura di Agrigento dall’altro, che sarà messo in vendita a soli 12 euro. Quindi i cittadini con 12 euro avranno sia “De Bello Fonzico”, che “(In) Giustizia e minchiate”, anno 2013, che “Giudici e tragediatura”, anno 2012. Il cofanetto sarà a tiratura limitata.

Be Sociable, Share!
Forza Italia e Patto: “candidato sindaco cercasi”

piero macedonio alla convention di musumeciAgrigento, ore 16:31 Forza Italia e il Patto per il Territorio, insieme ai consiglieri comunali di Agrigento, rilanciano a livello locale un laboratorio politico in prospettiva verso le prossime Amministrative, per evitare improvvisazioni. Il presidente del Patto per il territorio, Piero Macedonio, afferma :  “Ad Agrigento vi sono tante personalità capaci, e io vorrei che dalla società civile emerga un uomo corretto, onesto, leale, impegnato, che ami la sua città, che intenda assumersi la responsabilità e l’onere di condurre la città di Agrigento verso la soluzione, almeno parziale, dei suoi tanti problemi, migliorando la qualità della vita. Se vi sarà un soggetto, un volto nuovo, che garantisca una prospettiva per il futuro, che non sia già inquinato dalla politica e che quindi sia capace di volare alto rispetto a compromessi e interessi di parte, e   che risponda, dunque,  a tali caratteristiche, Forza Italia e il Patto per il Territorio non esiteranno ad abbracciarlo, nell’ambito di un progetto politico di centro destra, e da parte di tutto il centro destra che, a mio avviso, deve essere unito”.

Be Sociable, Share!
Se il contenuto di questa PAGINA è di tuo gradimento allora clicca qui

_____

I NOSTRI GIORNALI:
  • Il gruppo “A Lanterna” si afferma in Polonia

    gruppo a lanternaLicata, ore 22:03 -Il gruppo folk “A lanterna” di Licata ha vinto il terzo posto al 46esimo festival di Zakopane. I licatesi sono stati il primo siciliano a vincere questa competizione. “Siamo contenti – hanno affermato i componenti del gruppo – per questa affermazione che porta in alto il nome della città di Licata”.

    Be Sociable, Share!
  • Canicattì, Area 51 (associazione studentesca) riprende le attività

    Consulta-Provinciale-StudentescaCanicattì, ore 12:58 Area51 – Rete degli Studenti Medi Agrigento,associazione studentesca nata 2 anni fa a Canicattì come rete studentesca che collegasse l’hinterland provinciale,riparte oggi in vista del congresso del 6 settembre che toccherà i temi di Scuola,Ambiente e Lavoro. La nostra provincia ha sempre avuto un grosso vulnus,ossia non ha mai concepito l’idea di rivendicazioni studentesche continue da collegare con l’idea di sindacato studentesco che difenda,nelle più svariate e diversificate occasioni,lo studente medio.  Appena l’anno scorso Area51 è stata confederata come base provinciale della Rete degli Studenti Medi,il più grande sindacato studentesco d’Italia. La Rete,dopo gli appuntamenti del Congresso Nazionale e Regionale che hanno permesso all’associazione di ripartire,ha effettuato degli incontri di formazione a Palermo,ospitando studenti di tutto il Sud Italia (appuntamenti analoghi si sono svolti al Centro ed al Nord). Pertanto Area51,che nonostante la confederazione,ha voluto mantenere la propria identità e la propria storia, ha voluto indìre un congresso per riorganizzare l’associazione e ripartire da temi fondamentali per il nostro territorio : ossia Scuola,Ambiente e Lavoro. Interverranno in questo congresso esponenti della Consulta Provinciale Studentesca,della CGIL,della CIA e successivamente,nella fase pomeridiana,si aprirà ai lavori congressuali quali la commissione statuto e l’elezione dell’esecutivo provinciale. Il momento si terrà a Canicattì il 6 settembre,per informazioni specifiche basterà inviare una mail ad area51rdsm@gmail.com o contattare la pagina Facebook “Area51″ (https://www.facebook.com/AREA51RDSM ).

    Be Sociable, Share!
  • IN CAMPANIA ANCORA UN’AFFERMAZIONE DEL PIANISTA GIUSEPPE SPATARO DEL TOSCANINI DI RIBERA

    giuseppe spataro al pianoforteRibera, ore 12:28 – Interpretendo importanti composizioni di Scarlatti, Beethoven, Chopin e Kaciaturian, Giuseppe Spataro, 17 anni pianista riberese, laureando sotto la guida della docente Mariangela Longo presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Toscanini” con sede a Ribera, Conservatorio di Musica del Libero Consorzio Comunale ex Provincia di Agrigento, ha vinto a San Marco di Castellabate (Salerno) il 2° premio votazione 92/100 al I Concorso Internazionale di Pianoforte  “M.me Rosina Lhèvinne”organizzato dall’Ente Concerti Castello di Belveglio (Asti). La Giuria era presieduta dalla concertista statunitense, Marlaena Kessick.

    Be Sociable, Share!
  • Licata, Liberamente Teatro partecipa al memorial Rosa Balistreri

    liberamenteLicata, ore 17:44 Si svolgerà sabato 30 agosto alle 21 presso il teatro Re di Licata il “Memorial Rosa Balistreri”, cioè il concorso di poesie e canzoni siciliane inedite. Si tratta di una manifestazione organizzata e gestita dal Lions Club di Licata. Scelti per assumere il ruolo di giurati per la categoria “poesie”, Bruna Montana, Marta Lattuca, Franca Carrubba, Santa Seminatore, Cettina Bonvissuto, Angela Mancuso, Daniela Cretesi, Letizia Pace, mentre per la categoria “canzoni” riscontriamo Giuseppe Vitello, Lorenzo Alario, Sandro Burgio, Angela Mancuso e Cesare Lo Leggio. La commissione Lions è rappresentata dalla presidente Marina Barbera e da Francesco Racalbuto, Antonio Grillo, Rita Liotta, Luigi Milo, Nicolò La Perna, Filippo Alaimo, Rosario Bonvissuto, Giuseppe Pintacorona, Albero Caffarello e Roberta Berti. Un tocco di elegante novità, intrisa del sapore caldo e dolce della terra nostrana sarà offerta dalla drammatizzazione a cura dell’associazione teatrale “LiberaMente” di Licata, che molto si è distinta nella cittadina marinara, e non solo, per la qualità delle opere portate in scena ed il gusto nonché la meticolosità nella scelta dei generi. Presenti sul palco saranno gli interpreti Salvo Ritrovato, Gloria Incorvaia, Enzo Minaldi, Rino Di Franco, Rosita Abbate, Daniela Mulè, Teresa La Cognata e Antonietta Cantavenera. Altra perla a cura del gruppo teatrale sarà la scenografia, interamente realizzata dall’artista Piero Platania. Iniziata nell’anno 2000, il memorial è giunto oggi alla quattordicesima edizione. La manifestazione nata come concorso di poesie e canzoni siciliane inedite, vuole offrire un momento di riflessione sull’identità culturale della terra sicula e sulla lingua siciliana, valorizzando la musica e la figura artistica di Rosa Balistreri tra le bellezze naturalistiche e architettoniche della “sua” Licata.

    Be Sociable, Share!
  • Lampedusa, Scorsese gira il suo film sull’isola

    Director Martin Scorsese arrives at The Royal Premiere of his film Hugo at the Odeon Leicester Square cinema in London November 28, 2011 REUTERS/Olivia Harris (BRITAIN - Tags: ENTERTAINMENT ROYALS SOCIETY)Lampedusa, ore 21:08 Martin Scorsese “sceglie” Lampedusa. Il premio Oscar (2007) alla miglior regia con “The departed” girerà alcune scene del suo nuovo film sulla più grande delle isola Pelagie. Una sorta di “riscatto” per questo lembo di terra agrigentina, porta d’Europa, spesso al centro delle cronache per gli sbarchi di clandestini e per le tragedie del Canale di Sicilia. Ieri si era sparsa voce della visita, inaspettata e non programmata di Scorsese sull’isola ma la circostanza non è stata confermata. Certezze assolute invece sul fatto che Lampedusa sarà una delle location del film “The Manipulator” ispirato alla vita di Alessandro Proto, il manager che ispirò le “50 sfumature”, condannato a 3 anni e 10 mesi di detenzione per frode fiscale e manipolazione del mercato. Dopo Venezia, sarà quindi anche l’isola siciliana a fare da cornice alla pellicola. Sull’isola sono arrivati alcuni rappresentanti della produzione del film per scegliere i luoghi dei ciack e per contattare le comparse. Le riprese del film inizieranno alla fine dell’anno. Le scene a Lampedusa dovrebbero girarsi nella primavera del 2015 e si spera possano portare nuova linfa a questa splendida isola definita da Scorsese “la Perla del Mediterraneo”. L’uscita nelle sale è prevista per l’autunno 2016. La trama del film racconta la vita di Alessandro Proto, che ha ispirato il personaggio di Christian Grey della trilogia 50 sfumature di grigio. Ad interpretare Proto sarà Channing Tatum giovane star in ascesa. Nel cast oltre a Tatum anche la topmodel Alessandra Ambrosio e Martina Stoessel e la famosissima Violetta, cantante di casa Disney. Soddisfatto il sindaco di Lampedusa e Linosa, Giusi Nicolini. “Sono convinta che l’isola stia conquistando l’interesse che merita e divenendo il simbolo al centro del Mediterraneo. Questa notizia delle riprese per il film di Scorsese ci rende pieni di gioia e ci inorgoglisce, perché finalmente vediamo concretizzarsi i frutti del nostro lavoro quotidiano. In silenzio cerchiamo di far capire al mondo intero ed all’Europa che Lampedusa è una perla e che non può essere ricordata solo per gli sbarchi e le tragedie”. Oltre a questo progetto ci sono in cantiere altre iniziative che confermano, qualora ce ne fosse bisogno, l’unicità dei luoghi incontaminati di questa isola al centro del Mediterraneo. “C’è in atto un progetto con l’istituto Luce e una fiction con la Rai – conferma il sindaco Nicolini”. Si tratta di un cortometraggio su Lampedusa che porterà la firma del regista Gianfranco Rosi, Leone d’Oro a Venezia 2013 con “Sacro Gra”. Rosi, ha deciso, come del resto si è comportato con i suoi precedenti lavori, di trasferirsi a vivere, il prossimo settembre, per un po’ di tempo in questa “location” per realizzare il nuovo film che è coprodotto da Rai Cinema e Luce Cinecittà che anche lo distribuirà. “Mare Nostrum” è il titolo provvisorio del documentario che non convince Rosi. “Un titolo sbagliato e deviante, nato d’impulso, nella spontaneità del momento. E il titolo sarà l’ultima cosa a cui penserò”.

    Be Sociable, Share!
  • La Gin.Co Art 2.0 a Ravanusa

    festa ginco ravanusaRavanusa, ore 17:09 Arte e creatività in piazza a Ravanusa. Su iniziativa dell’associazione “Gin.co” giovani in cooperazione, si è svolta ieri la seconda edizione dell’evento “GinCo StArt 2.0”. Diversi i momenti inseriti nella kermesse: una estemporanea di pittura ad opera di diversi artisti locali: Gero Iacona e Dario Grasso (accademia di belle arti di Firenze), Vito Bordonaro (accademia di Torino), Alfonso Rizzo e Dimitri Agnello (entrambi dell’accademia di Palermo) e altri artisti locali; poi musica folk distribuita in tutto il corso principale, i ballerini di break dance con Amedeo Di Caro, Giuseppe Iacona e Diego Munna, animazione per i bambini e i musicisti Rosario Messinese e Gianvito Volpe, artisti locali con esperienze a livello nazionale. Infine si è esibito un gruppo folkloristico. “Ginco – spiega Davide Capobianco – è un’associazione di Promozione Sociale autonoma e pluralista; una rete integrata di persone, valori e luoghi di cittadinanza attiva che promuove cultura, socialità e solidarietà. L’associazione offre spazi per esprimersi, spunti per una valorizzazione del territorio, incrementa il protagonismo giovanile,  incentiva la creazione e fruizione sociale attraverso l’arte, la musica, lo sport, la cultura, l’informazione, la formazione, ma soprattutto sostiene la legalità, la socialità e l’impegno solidale di ciascun individuo come forma di coesione sociale e di sviluppo comunitario”.

    Be Sociable, Share!
  • Il gruppo “A Lanterna” si afferma in Polonia

    gruppo a lanternaLicata, ore 22:03 -Il gruppo folk “A lanterna” di Licata ha vinto il terzo posto al 46esimo festival di Zakopane. I licatesi sono stati il primo siciliano a vincere questa competizione. “Siamo contenti – hanno affermato i componenti del gruppo – per questa affermazione che porta in alto il nome della città di Licata”.

    Be Sociable, Share!
  • Naro, Il Comune abbandona la Dedalo ambiente

    lilllo cremonaNaro, ore 21:28 – E’ quasi tutto pronto per il ritorno la gestione del servizio di igiene urbana al Comune di Naro. La Giunta Comunale, presieduta dal sindaco Calogero Cremona, su proposta dell’assessore Fabio Schembri, ha infatti approvato il Piano d’Intervento per l’erogazione dei servizi di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani nell’ambito territoriale. Non appena la deliberazione approvativa del Piano diverrà esecutiva, il Comune potrà provvedere all’approvazione degli atti tecnici (sulla scorta di quelli tipo, emanati dal Dipartimento Regionale dell’Acqua e dei Rifiuti) per l’affidamento del servizio a ditta esterna. Finirà così la gestione della Dedalo Ambiente, Società dell’Ato (Ambito Territoriale Ottimale) di cui Naro faceva parte, ed inizierà la gestione da parte del Comune che lo esternalizzerà, mantenendone comunque esclusivo controllo e titolarità. Per quanto riguarda le previsioni del Piano d’intervento dell’ambito di raccolta comunale, è stato dato particolare rilievo alla raccolta differenziata che verrà prevista ed attuata in modo efficace, fino a raggiungere le percentuali programmate nell’ambito delle direttive europee. La raccolta differenziata, peraltro, consentirà ulteriori risparmi di spesa per gli utenti, dal momento che la massa di rifiuti da conferire in discarica diminuirà notevolmente. “Con l’approvazione del Piano d’intervento dei rifiuti è stato compiuto il più importante passo per trasferire la gestione del servizio di igiene urbana dalla Società d’Ambito al Comune –commenta il sindaco Lillo Cremona – in modo da far funzionare in modo efficiente ed efficace questo servizio. L’attuale amministrazione, insediatasi meno di tre mesi fa, su proposta dell’assessore Schembri e previa concertazione con tutta la maggioranza, ha ritenuto di dover apportare alcune sostanziali modifiche al testo originario del Piano d’Intervento che prevedeva una spesa d’annua di circa un milione e 300 mila euro , riducendola intorno a 900 mila euro, in modo da gravare meno pesantemente su cittadini. In particolare, il Centro Comunale di raccolta sorgerà in un’area comunale anziché in area privata, eliminando così i costi per l’espropriazione. Inoltre, gli automezzi verranno forniti alla ditta appaltatrice dal Comune che ha già chiesto, unitamente agli altri Comuni del circondario, un finanziamento regionale che non dovrebbe tardare ad arrivare. Nel futuro, inoltre, l’incremento della differenziata, da avviare subito con la nuova gestione del servizio, porterà ad un ulteriore abbassamento dei costi e quindi della tassa   pagata dai cittadini”.

    Be Sociable, Share!
  • Aggredito il consigliere Michele Mallia

    michele malliaAgrigento, ore 21:11 – Aggredito, picchiato e costretto a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni di Dio di Agrigento. Disavventura per il consigliere comunale Michele Mallia, ieri alle 13 in punto, in piazza Pirandello, proprio sotto gli alberi di fronte al Palazzo di città. Mallia è stato aggredito da un uomo, del quale non si conoscono le generalità, che lo ha strattonato, gettato a terra e riempito di calci e pugni. Assieme all’aggressore, sulla cui identità sta lavorando la polizia intervenuta a seguito della segnalazione, ci sarebbe stata anche una donna, che dai modi esagitati, sembrava avercela anche lei con Mallia. Quando il consigliere comunale è stato strattonato e con violenza aggredito, sono intervenuti alcuni commercianti della zona, pronti a prestare soccorsi alla vittima e ad allontanare l’aggressore. Ma con fatica, cercando, a stento, di riportare la calma. Mallia è rimasto sul posto cercando di rimettersi in sesto prima di allontanarsi mentre il suo aggressore si è dileguato accompagnato lontano da alcuni conoscenti. Quando è successo il fatto, nella zona circostante il municipio, non c’erano forze di polizia ne tantomeno vigili urbani che generalmente stazionano all’ingresso del Palazzo di città. Mallia è stato curato e medicato in ospedale ed ha riportato lesioni guaribili in 10 giorni, salvo complicazioni. “E’ stata una brutta mattinata per me – ha dichiarato ieri nel tardo pomeriggio il consigliere Mallia – per l’aggressione e l’umiliazione subita da un personaggio che è stato denunciato all’autorità giudiziaria. Io stavo tranquillamente parlando, intrattenendomi con un mio amico, sotto al municipio, quando si è avvicinato quest’uomo, accompagnato da una donna e ad un tratto mi sono visto aggredire, prima verbalmente e poi con violenza anche fisicamente. Spero che le forze di polizia facciano piena luce sull’accaduto”.

    Be Sociable, Share!


 

CRONACA          POLITICA          SPORT         CULTURA          SPETTACOLO          RUBRICHE           EDITORIALI           PUBBLICITA'         CONTATTI


Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di agrigentocronaca.net  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.wikio.it