Realmonte, Mentre il vigile è assente il camperista si accomoda alla Scala dei Turchi

accampamento scala dei turchiREALMONTE, ore 12:34 – Con l’interruzione del servizio di vigilanza nei pressi della scala dei Turchi di Realmonte, riprendono gli episodi di “teppismo ambientale” da parte dei turisti e visitatori. Un vero e proprio accampamento, costituito da un camper e diversi furgoni sono stati notati e fotografati ai piedi della maestosa parete di marna. A realizzare il reportage ed a denunciare quanto accaduto è stata l’associazione “MareAmico” di Agrigento. “Quello che si è visto alla scala dei Turchi – si legge in una post sulla pagina facebook di MareAmico – ha dell’incredibile. Approfittando dell’assenza di vigilantes, qualche turista indisciplinato ha pensato di poter sostare tranquillamente ai piedi del costone di marna. Ma noi ce ne siamo accorti, abbiamo documentato e denunciamo la mancanza di attenzione verso uno dei luoghi più belli del mondo, che nel caso in cui il Comune riuscisse a sciogliere i “nodi” con il proprietario, potrebbe entrare in un nuovo progetto appositamente ideato dall’Amministrazione e Legambiente per la sua tutela”.

LA REPLICA DELLA CAPITANERIA DI PORTO

Con riferimento alle notizie pubblicate in merito all’evento in questione, spiace rilevare come purtroppo da alcuni mezzi d’informazione sianostate diffuse al pubblicoinformazioniincomplete.

L’attività in oggetto risulta debitamente autorizzata dalla Regione Siciliana – Assessorato regionale territorio e ambiente – Dipartimento ambiente – Servizio 5 demanio marittimo – Unità Organizzativa S5.8 “Ufficio demanio marittimo di P. Empedocle e Gela”, con sede ad Aragona, competente in tema di rilascio di concessioni ed autorizzazioni per l’occupazione e l’utilizzo di aree del demanio marittimo.

Corre l’obbligo osservare come la pubblicazione di pretestuosi “allarmi” sulla presunta assenza di controlli delle autorità preposte, peraltro inoltrati ai mezzi d’informazione (come in questo caso) da fonti già note per la scarsa attendibilità, può ingenerare nella pubblica opinione l’errata convinzione dell’inerzia o della mancata vigilanza delle competenti Amministrazioni. Anche laddove è stata riportata notizia dell’avvenuto rilascio dell’autorizzazione da parte di un non meglio precisato “ufficio del demanio marittimo”, la mancata indicazione dell’Amministrazione competente non agevola nel lettore la migliore comprensione dei fatti.

Confidando nella preziosa collaborazione dei rappresentanti dei mezzi d’informazione si rammenta l’opportunità, prima di fornire al pubbliconotizie provenienti da fonti non ufficiali,di contattare questa Autorità Marittima, disponibile come di consueto a fornire, nel rispetto delle vigenti norme e delle rispettive attribuzioni,eventuali notizie di pubblico interesse.

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

I NOSTRI GIORNALI:


 

CRONACA          POLITICA          SPORT         CULTURA          SPETTACOLO          RUBRICHE           EDITORIALI           PUBBLICITA'         CONTATTI


Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di agrigentocronaca.net  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.wikio.it