Agrigento
L’agrigentina Schirò Planeta torna nel Partito democratico

moscatt e planetaAGRIGENTO, ore 12:45 – Il Partito democratico registra il ritorno della deputata nazionale Gea Schirò Planeta dopo l’esperienza con “Lista Civica Monti”. L’operazione di avvicinamento al Pd è stata portata avanti dal parlamentare nazionale, Tonino Moscatt. “Con Moscatt ci siamo incontrati alla Camera – dice l’onorevole Schirò Planeta – ed abbiamo lavorato benissimo. Risultati per il territorio, individualmente ne abbiamo portati a casa. Adesso ci uniamo per lavorare insieme in un grande partito”.

Be Sociable, Share!
Agrigento, Paolo Ferrara è il portavoce provinciale del Pdr

paolo ferrara portavoce pdrAGRIGENTO, ore 20:13 – L’ex vicepresidente dell’ex Provincia di Agrigento, Paolo Ferrara è stato nominato portavoce provinciale del Patto dei Democratici per le Riforme di Agrigento. Ferrara è stato nominato nel corso di un’affollata assemblea in presenza, tra gli altri, del portavoce regionale del partito, il deputato regionale, Michele Cimino, e poi sindaci e rappresentanti politici di molti Comuni della provincia agrigentina. Lo stesso Paolo Ferrara afferma : “il coordinamento si muoverà affiancando Voce Siciliana, in un momento in cui il partito sta pianificando un nuovo organigramma sul territorio della provincia, creando riferimenti in ogni settore sociale, in prospettiva anche delle amministrative ad Agrigento, Raffadali e Licata. Condividiamo la volontà delle Primarie per la scelta dei candidati sindaco espressa dal Partito democratico”.

Be Sociable, Share!
Agrigento, Lo psicologo entra in corsia

salvatore lucio ficarraAGRIGENTO, ore 20:02 – Per assicurare la presenza della figura dello psicologo presso i Presidi Ospedalieri della ASP, fortemente voluta dall’attuale Direttore Generale dr. Salvatore Lucio Ficarra quale indispensabile strumento per  favorire risposte adeguate al disagio e  alla sofferenza dei pazienti ricoverati e dei loro familiari, è stata rilanciata l’attività di  alcuni dirigenti psicologi-psicoterapeuti strutturati che, compatibilmente con il rispettivi compiti istituzionali dei Consultori e/o Sert e /o CSM in cui sono allocati si renderanno disponibili a consulenze ed interventi a vantaggio dei pazienti ricoverati nei reparti ospedalieri. I destinatari del supporto psicologico nei reparti ad alta criticità sono soggetti colpiti da malattie inguaribili o ad alto indice di cronicità (oncologiche, neurologiche, cardiologiche) con diversi gradi di disabilità e decorso ospiti  dei presidi ospedalieri di Agrigento, Sciacca e Canicattì. I protocolli prevedono durante il ricovero un primo intervento di accoglienza e di contenimento emotivo oltre che di presentazione del percorso terapeutico, la messa  in atto di assistenza psicologica con i pazienti oncologici già dalla comunicazione della diagnosi, per proseguire il sostegno psicologico anche durante il trattamento ed estenderlo anche ai familiari; l’intervento a sostegno dei pazienti che subiscono il primo episodio di infarto del miocardio che spesso sperimentano una sofferenza psicologica che paralizza la loro vita di relazione polarizzata su ideazioni pessimistiche; momenti di educazione/formazione alla gestione della persona con disabilità; la promozione e realizzazione di attività formative con il personale dei reparti e gli interventi psicologici a favore dei familiari nei casi di perdite particolarmente significative e pregnanti sul piano emozionale.   L’organigramma organizzativo è così composto: Coordinatore  del progetto Dott.ssa Valeria Marchica; referenti  Psicologi: presso il P.O. San Giovanni di Dio di Agrigento il Dott.re Filippo Sciacca; presso il P.O. Barone Lombardo di Canicattì il Dott.re Giuseppe Infurchia, presso il P.O. Giovanni Paolo II di Sciacca il Dott.re Giuseppe Ciaccio; presso il  San Giacomo d’Altopasso di Licata le dott.sse Maria Teresa Amato e Concetta Bonvissuto e presso il Fratelli Parlapiano di Ribera la dott.ssa Mirella Cudia. Gli interventi dovranno sempre essere concordati negli intenti, negli obiettivi di cura e negli esiti di cura, con i Direttori dei Presidi Ospedalieri e con medici dei Reparti.

Be Sociable, Share!
Rapine in banca ad Agrigento e Licata: Scovato ed arrestato Cavallaro

Salvatore CavallaroAGRIGENTO, ore 18:38 – Dopo una intensa ed articolata attività di indagine, la Polizia di Stato ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip presso il Tribunale di Agrigento, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico del pluripregiudicato catanese Salvatore Cavallaro di 22 anni, in quanto ritenuto responsabile di due distinte rapine consumate, il 2 luglio 2013 ed il 2 dicembre dello stesso anno, ai danni di due istituti di credito,ad Agrigento ed a Licata.  L’attività d’indagine intrapresa a seguito della rapina consumata ai danni dell’agenzia della banca Monte dei Paschi di Siena di via Manzoni, avvenuta il 2 luglio dello scorso anno è stata condotta dai poliziotti della Squadra Mobile di Agrigento i quali procedevano anche alla comparazione delle immagini dei videofotogrammi registrati dal sistema di videosorveglianza della banca con le foto di alcuni rapinatori, già tratti in arresto il  23 dicembre 2013 dal Commissariato di Palma di Montechiaro, a seguito di un analogo atto delittuoso perpetrato ai danni dell’istituto di Credito Banca Popolare Sant’Angelo – agenzia di Licata. Il quadro indiziario acquisito, veniva definitivamente suggellato dalla relazione tecnica di identità dattiloscopica elaborata dalla Polizia Scientifica, in ordine alla perfetta coincidenza tra il frammento papillare prelevato sulla scena del crimine recante le impronte di Cavallaro, esistenti nella Banca Dati della Polizia Scientifica. In ordine alla rapina perpetrata il 2 dicembre 2013 ai danni dell’agenzia di Licata del medesimo istituto di credito, le indagini venivano condotte da personale della Polizia Scientifica del Commissariato di Licata che ha provveduto, in sede di sopralluogo effettuato all’interno della citata banca, alla esaltazione di un frammento papillare che ha poi consentito  di ascrivere, in maniera incontrovertibile, la rapina a Cavallaro.

Be Sociable, Share!
Sigilli ai depuratori di due caseifici

polizia carabinieriAGRIGENTO, ore 21:12 La Polizia di Stato di Agrigento (Divisione Polizia Anticrimine e Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica) unitamente a militari dei NAS, della Compagnia Carabinieri di Agrigento e personale della Polizia Locale del capoluogo ha dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo, emesso dal GIP presso il Tribunale di Agrigento su richiesta della Procura della Repubblica di Agrigento, degli impianti di depurazione di due noti caseifici operanti in contrada “Torcicuda” di questo capoluogo. Le indagini traevano spunto da ripetute segnalazioni pervenute nei primi giorni del decorso mese di settembre nelle quali venivano denunciati rilevanti sversamenti di liquidi fognari, con forte odore nauseabondo diffuso nell’intera zona di C.da “Torcicuda”, prolungamento di Via Venezuela di questo centro, fuoriuscita che avveniva dapprima direttamente sulla pubblica via e, successivamente, incanalandosi nel vallone circostante. Il personale investigativo operante richiedeva, pertanto, l’intervento della società “Girgenti Acque” e dei tecnici dell’ARPA per la verifica e gli accertamenti sui liquami in questione ed, all’esito del prelievo dei relativi campioni, effettuato sia nei punti di sversamento, sia nella zona a valle (sito quest’ultimo ove venivano constatati dei movimenti terra), veniva riscontrata una consistente contaminazione riconducibile alla presenza di sostanze grasse, sostanze organiche ed azoto ammoniacale che attingeva una vasta porzione dell’area del vallone “Torcicuda”,  risultata essere stata interessata dagli sversamenti provenienti da attività casearia. Quindi, si procedeva ad una verifica amministrativa presso i tre caseifici ubicati nella citata zona ai quali, verosimilmente, era addebitabile lo sversamento delle sostanze sopra indicate. Le ulteriori indagini condotte dai citati uffici, permettevano di riscontrare che due delle tre attività casearie in questione venivano effettuate in violazione delle norme in materia di tutela ambientale, mentre invece la terza attività risultava in regola con la vigente normativa. In particolare veniva accertato che i depuratori dei due caseifici risultati non in regola non fossero assolutamente funzionanti, tanto che i reflui delle relative attività casearie venivano immessi direttamente nella rete fognaria pubblica, determinandone l’inevitabile intasamento e creando notevoli criticità alla regolare funzionalità del depuratore comunale di contrada “Fontanelle”.  I titolari delle due imprese in questione, G. F., di anni 55, A.M.L., di anni 53 e C.L.G., di anni 25, sono stati quindi deferiti all’Autorità Giudiziaria in quanto responsabili della violazione delle norme ambientali.

Be Sociable, Share!
I NOSTRI GIORNALI:
  • Naro, Convegno sulla nutrizione organizzato dalla Fidapa

    gera destroNARO, ore 21:02 – La Fidapa, sezione di Naro “La Fulgentissima”, presieduta da Gera Destro, medico geriatra che si occupa di prevenzione e stili di vita da vent’anni, organizza una conferenza il 24 ottobre al castello Chiaramonte con inizio alle 17,30 sul tema “Alimentazione, salute e benessere”. Relatore il dottor Massimo Trovato, nutrizionista presso l’Università di Perugia.

    Be Sociable, Share!
  • Licata, Appello degli intellettuali al commissario: Compriamo la casa di Rosa

    luca torregrossa casa rosa balistreri via martinezLICATA, ore 19:08 -“Compriamo la casa dove visse Rosa Balistreri, in via Martinez, (nella foto il nipote – figlio di Rosa Balistreri, Luca Torregrossa proprio davanti all’abitazione) nel cuore del centro storico di Licata. E’ la proposta che alcuni intellettuali licatesi e personaggi del mondo del volontariato e della cultura, hanno fatto al commissario straordinario del Comune, Dario Cartabellotta, dopo aver saputo che l’ente ha deliberato la spesa di 1.500 euro per aderire alla raccolta di fondi che servirà a comprare la casa natale di Leonardo Sciascia a Racalmuto, che adesso i parenti dello scrittore hanno messo in vendita. Ecco il testo della lettera che è stata protocollata il 3 ottobre e chi per il momento ha sottoscritto la richiesta.

    Apprendiamo che il comune di Licata, con atto di indirizzo formalizzato mediante l’adozione della deliberazione di Giunta n° 146 del 19 settembre 2014 aderisce, mediante un sostegno finanziario a favore del Libero Consorzio di Agrigento, nella misura di 1500 euro finalizzato all’acquisto della casa di Leonardo Sciascia, che sorge a Racalmuto. Non siamo contrari a priori all’adesione a tale iniziativa anzi, al contrario, accogliamo favorevolmente l’niziativa intravedendo in essa un punto di partenza per quella tanto auspicata messa a sistema delle forze culturali della provincia che finalmente fanno fronte comune con lo scopo di ottenere un risultato altrimenti irraggiungibile. Sulla scia di quanto fatto per la casa di Sciascia, siamo a chiedere alla S.V. Illustrissima che si faccia promotrice presso i comuni coinvolti nell’acquisto della casa dello scrittore Racalmutese di una medesima iniziativa atta a raccogliere i fondi necessari per proporre all’attuale proprietario l’acquisto della casa della cantante folk Rosa Balistreri, sita a Licata in Via Martinez, al fine di renderla fruibile al pubblico e poter realizzare al suo interno il tanto desiderato museo dedicato alla nostra Rosa. Ci aiuti a riappropriarci, come cittadini licatesi, della casa di Rosa, così di Turismo Culturale a memoria di grandi personaggi ne facciamo pure un pò qui da noi, invece di dirottarlo sempre altrove… Alcuni firmatari della presente rappresentano artisti ed esponenti della Cultura Licatese molto apprezzati anche a livello regionale (e non solo), artisti che La aiuterebbero con piacere a stilare un progetto, ad animare il panorama culturale della città che Lei sta amministrando… a mantenerla viva. Ha l’occasione di lasciare un segno di valore del suo passaggio a Licata oltre che aderendo alla richiesta principale della presente anche, per esempio, mettendoci a disposizione quello che nacque come “Centro Culturale Sala Rosa Balistreri (Chiostro S.Angelo) o altro sito emblematico simile: abbiamo idee e capacità per realizzare un interessante punto di riferimento della Cultura, che sia anche attrattiva turistica e che ricordi Rosa Balistreri e altri personaggi di spicco legati a questo territorio.

      

     

         Mel Vizzi                    Cristina Marchione                        Salvo D’Addeo

    Il Cuntastorie Licatese             Ass. Artistica 33           Ass. Turistica Progresso

     ALTRI FIRMATARI RAPPR. MONDO CULTURA, ARTE, SPETTACOLO

    Nicola La Perna, Aldo Profeta, Josè Augusto, Milena Bonvissuto, Valentina Impellizeri, Massimo Licata D’Andrea, Ezio Noto, Marco Milone, Roberta Izzo, Renè Miri, Annalisa Saito, Gabriella Marchione, Rita Alescio, Daniele Ciancio, Marianna Bianchi, Rosario Callea,Teresa Di Salvo, Arianna Marchione,Valeria Cimò, Valentina Gaglione, Giovanni Cicatello, Gianfranco Mangione, Lillo Vaccaro, Stefano La Porta, Anna Catania, Marco Angelo Zimmile, Felice Rindone, Rino Di Franco, Angelo Damanti,Fabio Cappadonna, Sergio Buttigè, Giuseppe Di Legami.

    Testo e foto di proprietà della Sicilia Edizioni. Ogni diritto è riservato. Copiare e incollare è un reato punito per legge.

     

     

    Be Sociable, Share!
  • Licata, Concorso Cake Designer: vince Emanuela Calì. Una licatese al terzo posto

    emanuela calìLICATA, ore 18:39 – Con 377 punti la torta di Emanuela Calì, cake designer di Caltagirone, si è aggiudicata la prima edizione del concorso di Cake Design sul tema “Wedding cake” organizzato dallo chef Salvatore Pizzo al centro commerciale San Giorgio di Licata. La giuria, composta da: Salvatore Pizzo, Giovanni Mangione, Lillo De Fraia, Peppe Leotta, Tommaso Molara, Alfonso Barone, Lorenzo Gallina ed Alessandro Russo ha quindi riconosciuto le particolarità della torta presentata da Emanuela Calì ed ha assegnato il punteggio più alto alla sua creazione. Secondo posto per Fabiana Navanzino, pure lei di Caltagirone.

    torte di katiaSul podio anche Maria Rubino (Le Torte di Katia) che si è piazzata al terzo posto. Questa la classifica generale:

    CLASSIFICA     TORTA NOMINATIVO TOTALE
    1° CLASSIFICATO 14 CALI’ EMANUELA
    1. 377
    2° CLASSIFICATO 13 NAVANZINO FABIANA
    1. 364
    3° CLASSIFICATO 9 RUBINO MARIA
    1. 355
    4°             “ 19 RAPISARDA GIOGANNI
    1. 346
    5°             “ 20 RAPISARDA GIOVANNI
    1. 341
    6°             “ 18 LEONARDI DAVIDE GIUSEPPE
    1. 333
    7°             “ 16 DAVIDE MIRACOLINI
    1. 329
    8°             “ 4 ROBERTA PETIX
    1. 315
    9°             “ 7 ANTONELLA MONTALBANO
    1. 313
    10°           “ 11 ROSALBA CORAGGIOSO
    1. 306
    11°           “ 6 MARIA TABI’
    1. 304
    12°           “ 8 LETIZIA AZZOLINA
    1. 302
    13°           “ 21 GIUSEPPE MAGRI’
    1. 297
    14°           “ 12 MARIA PIAZZA
    1. 294
    15°           “ 3 GIANLUCA CAVALLO
    1. 285
    15°           “ 15 ROBERTA VELLA
    1. 285
    16°           “ 10 CLARA VINCIGUERRA
    1. 262
    17°           “ 5 CUSUMANO CHIARA – ANNA PROFUMO
    1. 242
    18°           “ 17 JENNIFER BONVISSUTO
    1. 193
    19°           “ 2 LOREDANA ARCOLINO
    1. 188
    20°           “ 1 BIANCA INCORVAIA
    1. 180

     

    Testo e foto di proprietà della Sicilia Edizioni. Ogni diritto è risevato. Copiare e incollare è un reato punito per legge.

    Be Sociable, Share!
  • Ecco la capacità ricettiva degli alberghi agrigentini

    in bici alla valle dei templiAGRIGENTO, ore 17:35 – La provincia di Agrigento ha una capacità ricettiva di 18.628 posti letti. Sono 33 in più rispetto all’ultima rilevazione, ed è stato possibile raggiungere questo numero grazie alle nuove classificazioni di strutture operate dal settore “Promozione turistica ed attività economiche e produttive”, nel mese di settembre. Riguardano tre strutture nella tipologia dei B&B e una negli “affittacamere”. Queste le nuove strutture ricettive: “Al Duomo” di Agrigento che si trova in via Garufo nella tipologia di b&b, classificazione tre stelle, composta da una unità abitativa con cinque posti letto e due camere; della struttura ricettiva “Città dei Templi, ad Agrigento in via Lunga Ravanusella, nella tipologia di b&b, classificazione tre stelle, con quattro camere e dieci posti letto; della struttura ricettiva “Giardini di Persofone” di Agrigento in via Curreri, nella tipologia di b&b, classificazione tre stelle, con quattro camere e undici posti letto; la struttura ricettiva denominata “La Dimora di Girgenti” sita ad Agrigento in via in via Vela, nella tipologia affittacamere classificazione tre stelle con quattordici posti letto e sei camere. Cessata, invece, l’attività ad Agrigento del b&b “Antica Via” che disponeva di sette posti letto.

    Be Sociable, Share!
  • Giovanni Mangione miglior pasticciere. Domani a Licata il concorso di Cake Design

    giovanni mangione e anna virgilioAGRIGENTO, ore 18:19 – Netta affermazione del pasticcere agrigentino Giovanni Mangione, alla seconda edizione del concorso “Csc international” che si è svolta a Catania. Assieme alla cake design Anna Virgilio, il maestro Mangione si è classificato al primo posto assoluto, portando a casa il miglior premio “Pasticceria internazionale”. Le sue opere sono state valutate da una giuria esperta di “Ristoworld”, tra cui due membri della confederazione “Conpait Sicilia”. I partecipanti provenivano da tutta la Sicilia. Intanto domani, Mangione farà parte della giuria che si occuperà del concorso di Cake Design sul tema “Wedding cake” organizzato dallo chef Salvatore Pizzo, in programma al centro commerciale San Giorgio di Licata. Oltre a Mangione in giuria ci saranno: Salvatore Pizzo, Lillo De Fraia, Peppe Leotta, Tommaso Molara, Alfonso Barone, Lorenzo Gallina ed Alessandro Russo.

    Be Sociable, Share!
  • Campobello, Corsi di russo e francese promossi dall’Archeoclub

    emilia-bella-archeoclub-campobelloCAMPOBELLO, ore 17:17 –  Imparare il russo e il francese, attraverso attività ludiche e ricreative. L’iniziativa è organizzata dall’Archeoclub di Campobello di Licata di cui è presidente Emilia Bella. Dal 6 al 30 ottobre, infatti, grazie alla presenza in città dei volontari Antony ed Elise che provengono alla Francia, Maria dalla Russia e Georgi dalla Bulgaria, che partecipano al servizio di Volontariato Europeo, sarà possibile prendere parte a dei corsi di lingua riservati ai bambini dagli otto agli undici anni. Le lezioni si terranno presso il Centro Polivalente del Comune in via Trieste dove ha sede l’Archeoclub. I corsi si terranno il lunedì ed il giovedì dalle 16.30 alle 18. Per ulteriori informazioni e iscrizioni rivolgersi all’Archeoclub di Campobello di Licata o telefonare al numero 0922883508 email info@kalat.org.

    Be Sociable, Share!
  • L’agrigentina Schirò Planeta torna nel Partito democratico

    moscatt e planetaAGRIGENTO, ore 12:45 – Il Partito democratico registra il ritorno della deputata nazionale Gea Schirò Planeta dopo l’esperienza con “Lista Civica Monti”. L’operazione di avvicinamento al Pd è stata portata avanti dal parlamentare nazionale, Tonino Moscatt. “Con Moscatt ci siamo incontrati alla Camera – dice l’onorevole Schirò Planeta – ed abbiamo lavorato benissimo. Risultati per il territorio, individualmente ne abbiamo portati a casa. Adesso ci uniamo per lavorare insieme in un grande partito”.

    Be Sociable, Share!
  • Licata, Domani il movimento Cinque stelle parla di trivellazioni

    movimento5stelleLICATA, ore 21:11 – Domani alle 17  presso il Chiostro del Carmine, in Via Roma, si terra’  un incontro relativo al Decreto “Sblocca Italia”  uno scempio messo in moto, con superficiale e colpevole arroganza, dal governo Renzi, che ha sancito la “compatibilità ambientale” del progetto “Off-shore Ibleo” di ENI. Si tratta di otto perforazioni, una piattaforma e vari gasdotti al largo della costa tra Gela e Licata.  Il Movimento 5 Stelle compatto contro le trivellazioni organizza questo evento con le seguenti partecipazioni:

    Il Portavoce all’ARS Matteo Mangiacavallo
    Il Direttore delle campagne di GREENPEACE Alessandro Giannì
    L’equipe di esperti: Dott. Macaluso, Ing. Di Giovanna, Avv. Cortese

    Il Referente Provincia di Agrigento del M5S Rosalba Cimino.
    Inoltre parteciperanno Francesco Suriano, un attivista della Basilicata, che sta coordinando la protesta a livello nazionale, insieme ad altri attivisti e una rappresentanza dei pescatori licatesi, gli attivisti di Licata tra cui Massimiliano Bartolotta, l’attivista Giuseppe Sicilia, che sta coordinando la protesta a livello regionale e il Capogruppo della lista civica di Licata “Il Domani” Francesco Carità, il quale ha collaborato per la realizzazione di questo evento .

    Be Sociable, Share!
  • Licata, Angelo Balsamo ha aderito a Forza Italia

    Angelo-BalsamoLICATA, ore 9.01 – Un lungo e ripetuto applauso, assieme ad una standing ovation, con tutta la sala che si è alzata in piedi, ha “sugellato” l’adesione a Forza Italia dell’ex sindaco di Licata, Angelo Balsamo. E’ successo ieri sera, durante il convegno promosso da Forza Italia che si è svolto al Carmine alla presenza del senatore Gibiino, segretario regionale del partito di Silvio Berlusconi e del deputato nazionale agrigentino, Riccardo Gallo.  Quando il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale a Licata, Carmelo Sambito, ha  fatto il nome di Balsamo, presente in aula, tutti i presenti si sono alzati e lo hanno applaudito. Poi il convegno è proseguito con gli interventi dei relatori.

    Be Sociable, Share!


 

CRONACA          POLITICA          SPORT         CULTURA          SPETTACOLO          RUBRICHE           EDITORIALI           PUBBLICITA'         CONTATTI


Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di agrigentocronaca.net  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.wikio.it