Agrigento
Carabinieri sequestrano il Maddalusa Beach

maddalusa beach 1Agrigento, ore 16:34 Un commerciante di Agrigento, C.B., 52enne, occupa 441 metri quadrati di spiaggia in località “Maddalusa” di Agrigento, dove ha ben pensato di realizzare un chiosco per la vendita di alimenti e bevande e sistemare diciannove ombrelloni da spiaggia per la clientela. Il tutto viene però notato dai Carabinieri della Motovedetta di Porto Empedocle, durante un servizio perlustrativo di vigilanza della zona costiera della provincia che, rilevano alcune anomalie, segnalando in un primo tempo  il gestore alla competente Autorità Giudiziaria e, nel prosieguo degli accertamenti, individuate, con l’ausilio di personale della Capitaneria di Porto di Porto Empedocle e dell’Ufficio commerciale della Polizia Municipale di Agrigento, oltre alle iniziali infrazioni attinenti l’occupazione abusiva dell’area, anche quelle riguardanti l’esecuzione di interventi in assenza di permesso di costruire, opere effettuate in totale difformità e con variazioni essenziali; inoltre, l’esercizio e la somministrazione di cibi e bevande senza rispettare i requisiti igienico sanitari e di destinazione d’uso ed infine l’esercizio di attività di somministrazione di alimenti senza il possesso delle relative autorizzazioni sanitarie.

Il sito e le opere ivi realizzate sono stati ovviamente  sottoposti a sequestro.

Delle attività di verifica a tutela del territorio, dell’ambiente e della salute pubblica espletate e delle infrazioni di legge rilevate, i Carabinieri della Motovedetta hanno quindi informato gli organismi istituzionali competenti, per l’adozione dei previsti provvedimenti di legge.

 

Be Sociable, Share!
Domani la consegne delle aule al Fermi. Saranno sistemate all’interno dell’Asi

Agrigento, ore 12:50 E’ in programma domani alle 10.30, la consegna ufficiale dei locali del Centro Addestramento Professionale nell’area Asi di Aragona – Favara che verranno destinati ad alcuni corsi dell’Ipia Fermi di Agrigento. Saranno presenti, tra gli altri, il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale Benito Infurnari, il dirigente scolastico dell’Ipia Francesco Casalicchio e il dirigente del Settore Edilizia e gestione patrimoniale del Libero Consorzio Gaetano Gucciardo.

Be Sociable, Share!
L’avvocato Scozzari denuncia: Poliziotti hanno picchiato un mio cliente
Agrigento, ore 12:24 Due poliziotti (isp. capo B. C. e assistente M. F.) della Squadra Volanti della Questura di Agrigento hanno picchiato selvaggiamente il giovane imprenditore incensurato di Agrigento Angelo Capraro titolare dell’azienda Capraro Macchine. Il motivo della ignobile aggressione risiede nel fatto che Angelo Capraro non aveva osservato ad un incrocio – verso la mezzanotte – la segnaletica stradale dello STOP. I due poliziotti dopo avere colto in “flagrante” l’automobilista “pirata” hanno fermato Capraro e gli hanno intimato di recarsi in Questura, al posto di elevare una banalissima contravvenzione. Capraro non avendo nulla da temere (ignaro di quello che gli sarebbe accaduto da li a poco) ha seguito i poliziotti in Questura. Questi dopo averlo chiuso in una stanza, volevano obbligarlo a sottoscrivere un verbale di contravvenzione palesemente falso perché non aderente ai fatti. Al rifiuto i due poliziotti a freddo lo hanno colpito selvaggiamente prima al volto, poi alla testa, lo hanno afferrato per il collo e lo hanno violentemente sbattuto contro l’armadietto in ferro posto all’interno della stanza, sul quale è visibilmente stampigliata la sagoma del sig. Capraro. Nel corso dell’aggressione il sig. Capraro ha chiesto aiuto gridando, perché fortemente impaurito che potesse finirgli come altre note vittime,  sperando che gli altri poliziotti in servizio ed alcuni anche nei corridoi adiacenti la stanza dell’aggressione, potessero intervenire per bloccare l’ignobile aggressione. Nessuno ha osato aprire quella porta!!!
Il sig. Capraro ha sporto denuncia nei confronti dei poliziotti. Immediatamente dopo ricoveratosi in ospedale (dove è stato in osservazione per tutta la notte) i medici hanno diagnosticato – dopo avere eseguito la TAC CELEBRALE – un grave trauma cranico e contusione della colonna dorsale con evidenti segni di eritema al collo sia nella parte destra che nella parte sinistra e diffuse ecchimosi.
L’avv Giuseppe Scozzari ha dichiarato:Si tratta di un fatto di inaudita gravità, degno dei Paesi a regime totalitario e poliziesco. Ho personalmente informato il Questore chiedendo una formale inchiesta amministrativa. Ho anche chiamato il Procuratore Aggiunto presso la Procura di Agrigento per informarlo del gravissimo accaduto. Della vicenda informerò il Ministro affinché poliziotti come questi possano essere cacciati dalla Polizia perché creano disdoro e infamia nei confronti di un Corpo che merita la più alta considerazione ed apprezzamento da parte dei cittadini. Faremo in modo che questo caso non venga insabbiato, anche perché i miei assistiti sono disposti a denunciare anche eventuali responsabilità di potenziali “insabbiatori” .
Be Sociable, Share!
Istituiti uffici periferici della pesca a Licata, Porto Empedocle e Sciacca

Licata, ore 20:07 La Regione Siciliana ha accolto la richiesta per l’istituzione di in Ufficio Periferico della Pesca. Lo dichiara l’assessore comunale Carmelo Sambito subito dopo essere venuto in possesso del decreto del dirigente generale dell’Assessorato Regionale alla Pesca, Dario Cartabellotta, con il quale sono stati istituiti gli Uffici Periferici in tutto quanto il territorio regionale. Infatti, oltre a quello di Licata, analoghi uffici sono stati istituiti a Termini Imerese, Porticello, Sant’Agata di Militello, Milazzo, Messina, Riposto, Catania, Siracusa, Capo Passero, Scoglitti, Porto Empedocle, Sciacca, Mazara del Vallo, Marsala Trapani e Castellammare del Golfo. L’iniziativa rientra nel più vasto processo di riorganizzazione dei servizi della Regione Siciliana, resasi necessaria per evitare la perdita di risorse comunitarie, facendo ricorso al potenziamento della capacità amministrativa del dipartimento pesca attraverso l’utilizzo  anche di altro personale in aggiunta a quello che già presto servizio presso il suddetto dipartimento pesca. “Siamo riusciti ad avere un ufficio strategico per l’intero comparto pesca in una città che è tra le prima per flotta peschereccia – dichiara ancora l’assessore Sambito –.  Il risultato è il frutto del lavoro di mesi con l’assessore prima e il dirigente generale attuale  Dario Cartabellotta, che ringrazio per la disponibilità e fattiva collaborazione mostrate nei nostri confronti. In un periodo storico in cui lo Stato centrale chiede di chiudere gli uffici esistenti, questa Amministrazione non solo ha salvato gli uffici del Giudice di Pace, l’Ufficio delle Entrate e l’Inps, ma è riuscita anche ad inserire Licata tra gli Uffici periferici della Pesca. Ed è chiaro che anche da questo passa il rilancio della città”.

Be Sociable, Share!
Udom è della Fortitudo Agrigento

Agrigento, ore 19:44 Arriva il primo colpo di mercato ufficiale della Fortitudo Moncada Agrigento. Il direttore sportivo, Cristian Mayer, ha infatti tra le mani il contratto firmato dell’ala forte Mattia James Udom, nato a Bagno a Ripoli (Firenze), 21 anni a novembre, italo-francese, alto 202 centimetri. Udom proviene da Siena, dove la scorsa stagione ha vestito la maglia della prima squadra in serie A. La carriera. Dopo aver iniziato a giocare nell’Affrico Firenze, nel 2010 è passato nelle giovanili della Mens Sana Siena. Nella stagione successiva è stato ceduto in prestito in Divisione Nazionale C al CUS Siena; nel 2012-2013 ha disputato la Divisione Nazionale B con l’Affrico, sempre in prestito da Siena. Nel 2013-2014 ha militato in prima squadra in Serie A.

 “Sarà una grande sfida per me. Ho parlato con tanti amici ed ex compagni che hanno giocato ad Agrigento e tutti mi hanno parlato di una grande società e di una grande squadra”. Parla così Mattia James Udom, 21 anni, italo-francese, ala forte che alcune ore fa ha raggiunto l’accordo con la Fortitudo Moncada Agrigento per la prossima stagione in serie A2. “Ho saputo che è una società molto seria, – ha continuato il giocatore – con la quale voglio lavorare per fare il meglio possibile. Non vedo l’ora di cominciare: dopo lo scorso anno, in cui giocavo poco, non vedo l’ora di tornare in campo; non vedo l’ora di disputare la prima amichevole. Sono sicuro che insieme a coach Ciani, di cui mi hanno detto soltanto splendide parole, faremo un percorso di evoluzione”.

Be Sociable, Share!
Se il contenuto di questa PAGINA è di tuo gradimento allora clicca qui

_____

  • Licata, La poetessa Angela Torregrossa selezionata per “Il Federiciano”

    angela ylenia torregrossaLicata, ore 18:27 La poetessa licatese Angela Ylenia Torregrossa partecipa per il terzo anno al premio “Il Federiciano” con la silloge “Sventura umana”. Torregrossa concorrerà alla selezione finale in cui solo due autori avranno la possibilità di vedere affisso il loro componimento su tele di ceramiche nelle vie del paese della poesia a Rocca Imperiale. Il 4 agosto si conosceranno i risultati del concorso di Mogol. I fortunati durante la cerimonia finale verranno accolti e presentati dallo stesso Mogol che alla fine dopo aver ascoltato tutte la liriche partecipanti al premio declamerà un vincitore. “E’ un orgoglio per me rivivere questi momenti – afferma la poetessa Angela Ylenia Torregrossa – che per chi scrive sono davvero unici. La prima partecipazione è stata unica: una bellissima esperienza che ogni anno si ripete- Quest’anno una delle mie poesie è stata selezionata per la pubblicazione dell’antologia “Il Federiciano” – Aletti editore di Roma. I volumi sono quattro – conclude la scrittrice licatese – la mia poesia verrà inserita nel volume rosso”.

    Be Sociable, Share!
  • Il licatese Cucinotta concorre per Il Federiciano

    Licata, ore 12:30 Prestigioso riconoscimento per lo scrittore licatese Salvatore Cucinotta. Una sua poesia è stata selezionata e entrerà a far parte dell’antologia del ” Il Federiciano ” concorso internazionale di poesia inedita giunto alla sesta edizione. Il festival ideato dall’editore Aletti è uno se non il più rilevante concorso di poesia inedita in italia. Il concorso che da l’eternità. Una poesia di Cucinotta concorre per essere riprodotta in una delle due stele poetiche del paese della poesia : Rocca Imperiale ( Cosenza ). Ospite d’onore della giuria è Mogol ed alla premiazione  ci sarà anche Alessandro Quasimodo figlio del premio Nobel Salvatore Quasimodo, dal 23 al 31 agosto.
    Il componimento selezionato è il seguente:
    M’isola, questa terra
    Così sola, cosi in guerra. 
    Con se stessa
    Resta così, per pochi occhi.
    Farà parte della prossima raccolta di poesie “Iris ” in un unico volume con la raccolta ” Floris “.
    In attesa è disponibile la prima raccolta ” poster “.
    Be Sociable, Share!
  • Domani su Radio Azzurra interviene Elena Ferraro, l’imprenditrice Antipizzo che ha denunciato Matteo Messina Denaro

    Licata, ore 18.48 Anche l’imprenditrice agrigentina “Antipizzo”, Elena Ferraro ha partecipato alla manifestazione “L’alba della legalità” promossa dall’associazione “Libera contro le mafie” di Don Ciotti che si è svolta ieri a Santa Margherita Belice. Elena Ferraro, originaria di Montevago ma impegnata con attività imprenditoriali a Castelvetrano, è stata così coraggiosa di denunciare le richieste estorsive avanzate da esponenti di Cosa nostra, in una realtà difficile come il paese del capo dei capi, Matteo Messina Denaro. Per questo motivo è stata più volte premiata, anche dal presidente della Regione, Rosario Crocetta che non ha fato mancare il suo sostegno morale ad una donna coraggiosa che si è ribellata al pizzo ed ha scelto la strada della legalità. E domani mattina, martedì 29 luglio alle 9, Elena Ferraro interverrà nella trasmissione “Primo mattino” su Radio Azzurra per raccontare la sua esperienza di imprenditrice Antipizzo.

    Be Sociable, Share!
  • Licata, Il Presidente del Consiglio comunale plaude a licatanotizie.net

    Licata, ore 11.37 Viva soddisfazione è estata espressa dal Presidente del Consiglio comunale, Saverio Platamone per l’avvenuta ripresa delle pubblicazioni dei portali online Sicilia Edizioni, del cui gruppo fa parte anche il giornale online Licatanotizie.net.  “In un Paese libero come il nostro, l’arrivo o la ripresa delle attività di nuovi organi di informazione è sempre ben accetto in quanto segno di libertà di pensiero ed espressione, secondo i dettami della nostra Costituzione, e di democrazia totale – è il pensiero espresso dal presidente del civico consesso  Platamone.  All’editore del gruppo Sicilia Edizioni,  Pietro Asaro, ed al Direttore responsabile della testata giornalistica, Paolo Picone, vanno i nostri più sinceri  auguri di buon e proficuo  lavoro”.  

    Be Sociable, Share!
  • Licata, Vele e sapori: l’insoddisfazione corre sul web. Leggi il forum

    Licata, ore 10.00 Vele e sapori: tutti soddisfatti. Ieri abbiamo titolato così le dichiarazioni degli assessori Cambiano e Licata D’Andrea sulla manifestazione velica che si è svolta a Licata. Dichiarazioni che non sono piaciute ad alcuni utenti di facebook che fanno parte del gruppo licatanotizie.net. Ecco il forum:

    • Oliveri Mimmo si signor picone tutti soddisfatti siamo vele e sapore per voi che avete i soldi
    • Carmelo Militano bello e bello ma tutti soddisfatti !non ci dobbiamo dimenticare che Licata non naviga in belle acque? si deve e sicuramente si può fare di più per tutti quelli che non hanno un reddito dignitoso?
    • Angelo Giganti Cannizzaro secondo me i veri sodisfatti si debbono tropvare ,in mezzo al pagliaglio,dico soltando che licata sta vivendo un bruttisimo momento ,di crisi bestiale,nn arrivano gente dell’interlando,forse godra qualcuno di questo evento,ma la citta turisticamente è in ginocchio ,vedi la mancanza di persone negli stabilimenti,causa ponte,è vedi anche gente che nn lavoro causa,disoccupazione,quindi fatemi il piacere,nn dite minchiate al popolo,vi consiglio di darvi una bella scossa mettendo idee,che possano portare gente in citta’ noi del settore turistico,balneare,nn stiamo godendo di un bel ,nulla invito l’assessore al turismo,a ricredersi,è fare qualcosa per le spiagge che sono sporche ,a creare idee,belle per vivere il mare,concludo che ,va bene cosi tanto nn serve a nulla,lamentarsi,siamo rimasti soli,a pingere,spero che almeno qualcuno di voi goda mdi questo evento,il consorzio stabilimenti balneari rinngrazia !ops carissimi assessori mettete ide che portano economia ,nn cazzate inutili,vi preghiamo di scusarci se noi disturbiamo il vostro ingegno!a noi ci fate piangere serio ,dovreste ,vergognarvi cazzo!nn avete inventiva.bravi voi che siete orgogliosi di voi stessi,domani gli operatori turistici,comprerano le barche a vela,cosi saranno sodisfatti come qualcuno,maffanculo tutti
      • Angelo Giganti Cannizzaro e pensare che si doveva cambiare la vocazione al turismo,ci avevo quasi creduto
      • Angelo Giganti Cannizzaro chiedo una cosa all’assessore al ramo,ma tu sai cosa significa fare turismo?ok t’invito a parlare in conferenza in qualsiasi,sedia,cosi vediamo cosa proponi a noi che siamo in ginocchio ,io nn ho nulla con questa amministrazione anzi,ne sono fiero,ma vedo che dimentichiamo,le priorita’ turistiche della citta di mare,luminare tiracci fuori da questo nero boui economico,sei capace?io avrei da darti tantissimi consigli,facili ed applicabili,con poche risorse,è tanto orgoglio,ma vedo che nn c’è nessuna collaborazione
      • Paolo Picone ANGELO tra qualche giorni si dimette il sindaco. Ormai è storia passata
      • Angelo Giganti Cannizzaro guarda per il sindaco sono dispiaciuto,ma per qualche suo assessore nn tanto se ci fosse stato il sindaco avrebbe fatto qualcosa di meritovole ed importante per noi che operiamo nel settore,qualcuno si sta scordando che noi diamo lavoro a centinaia di gente di famiglie è faCCIAMNO FATICA A TENERLI,A LAVORO,RICORDANDO CHE LE MANIFESTAZIONI ESTIVE ESISTONO IN OGNI CITTA’ RIVIERASCA,QUINDI SENZA SCORDARE GLI STABILIMENTI,OPS SCORDAVO L’ASSESSORE AòL RAMO,SE NE FOTTE IN QUANDO LA SERA VA A DIVERTIRSI NELLE ALTRE CITTA’ DOVE Cè MOVIDA VEDI GELA,VEDI SAN LEONE,MA DICO COME TROVA IL CORAGGIO!OK COPNCLUDO,è RIPETO SE CI FOSSE STATO IL SINDACO SAREBBE TUTTO DIVERSO,MA PECCATO CHE LUI NN CI SIA,QUINDI FORZA è PAZIENZA ,SPERIAMO CHE TUTTO RITORNI ALMENO COME UN PAIO DI ANNI FA SUL TEMA STABILIMENTI
      • Angelo Giganti Cannizzaro 20 ANNI FA IL TURISMO ERA UN PICCOLO EMBRIONE,DOPO 20 ANNI SI CI ASPETTAVO UN NETTO DECOLLO,VISTO COME CI SIAMO ADEGUATI,A RENDERE LE SPIAGGIE DELLE BELLE OASI,MA PER I POLITICI LICATESI QUESTO RIMARRA UTOPIA,TANTO A QUESTI INTERESSA NA BEATA MINCHIA ,è SI RIEMPIONO LA BOCCA CHE SIAMO UNA BELLA CITTA’ DI MARE STI CAZZI DIREI GRAZIE HAI SOLDI DI NOI IMPRENDITORI,BRAVI COMPRATENE UNA PIU’ GRANDE DI BARCA A VELA COSI ,Farai lo skipper ,di prima classe,mentre noi piangiamo miseria
      • Antonio Pira Capisco perfettamente i commenti precedenti, desidero rivolgere una domanda al signor Paolo Picone che poi la rivolgerà all’assessore Licata, la regata velica commercialmente che benefici ha portato alla città? ? Io dico zero! Si é svolta in mare quindi attrazioni zero, non smosso flussi di persone, Finita la regata Arrivederci e grazie. Non era meglio organizzare attrazioni e servizi nelle spiagge Licatesi? ?? Non era meglio coinvolgere a gennaio i proprietari degli stabilimenti che da anni per mestiere fanno turismo, insieme a loro programmare l’estate? ?? Umiltà!
      • Antonio Pira Con 9000 euro di ombrellini del c..o provate a domandare ai proprietari degli stabilimenti quante manifestazione si organizzano. .
      • Simona Pisciotta antò però tieni distinta la regata dalla via degli ombrelli e la fiera!
        posso dirti che stamattina ben 3 commercianti di quei corsi hanno chiesto a mia madre se fosse stato possibile prolungare la fiera per tutto il mese d’agosto perchè hanno avuto parecchia gente e questo dovrebbe far piacere a tutti! sono sempre nostri concittadini che lavorano!
        sulla regata puoi trovarmi d’accordo … onestamente chi viene sono solo gli appassionati!
      • Antonio Pira Scusami pensi che gli ombrellini sono stati la causa dell’incremento delle vendite di questi commercianti?? La fiera senza la spesa degli ombrellini non si poteva fare? ??
      • Simona Pisciotta la fiera dura qualche giorno, gli ombrelli attirano la curiosità! posso inviarti i commenti di ragazze che conosco di gela e di agrigento che sono venute a vederli! una mia amica mi ha detto che verrà ad agosto per vedere questa “!figata” (termine usato da lei), 3 mie amiche di siena verranno per una settimana! certo non si risolve così il problema di licata, ma è un piccolo passo, tanto tanto tanto altro va fatto!
        io personalmente agli ombrelli non sono contro!
      • Antonio Pira Visto che gli ombrellini attirano tutta sta f…. ora mi metto a vendere ombrellini a maschi sfigati! Cerco soci Peppe DE Marco e Salvatore Ministeri che ne dite finaziate???
      • Simona Pisciotta ahahahah ma che scemo!!!! dai parlo sul serio! è stata un’attrazione … per la regata posso essere d’accordo, io essendo a licata l’avrei vista, ma di certo non sarei venuta da fuori per vederla a meno che non fossi un’appassionata (cosa che non sono)
      • Angelo Giganti Cannizzaro chiedo alla signorina simona,ma sai quanta gente lavora negli stabilimenti balneari?pensa che solo tre commercianti salvano,la citta’?no cara amica,nn è cosi ha ragione il signor pira,con questa cifra ,il lindotto stabilimenti avrebbe creato eventi ,per portare gente a conoscere è spendere ,i soldini nelle nostre meravigliose citta’,nn vestiamocci da fighi ,quando abbiamo fame!le regate servono hai velisti,gli ombrellini servono quando piove,il turismo si fa con organizzazione,è pulizia ,del territorio
      • Angelo Giganti Cannizzaro simona tu sai bene che la mancanza del sindaco ci ha portati al buoio totale,quindi questa gente che cerca di faRE SENZA GUIDA ,SAPPI CHE STA SOLO PERDENDO TEMPO PREZIOSO
      • Simona Pisciotta angelo io non ho detto questo, ma se ognuno tira acqua solo al proprio mulino allora non abbiamo dove andare!
        è mia libertà criticare una cosa ma salvarne un’altra oppure per forza bisogna criticare sempre e comunque tutto??? io ho detto la mia, condivisibile o meno!
        prima ci si lamenta che il centro è morto, io vi porto concrete testimonianze che grazie al cielo in questi giorni non è stato così, e la cosa dovrebbe farci felici no???
        per me una cosa non dovrebbe escludere l’altra, poi ognuno pensi come vuole!
        per me l’idea degli ombrelli è carina, ha attirato gente ed è stata ben vista! perchè quando andiamo negli altri paesi è tutto bello e nel nostro critichiamo e basta???
        sulla regata come ho detto prima ho espresso le mie vicende! ma se si critica sempre tutto allora non ci sto!
      • Simona Pisciotta la mancanza del sindaco è stata una botta per tutti, ma non si può escludere che cambiano si sia fatto in 4 per portare avanti la barca!
      • Angelo Giganti Cannizzaro DICI QUELLA A VELA?DAI SIMONA ,PENSA CHE LA CRISI CHE SI STA RIVERSANDO AVEVA BISOGNO INTERVENTI CELERI,è DI GRAN LUNGA RISOLUTIVI,SULLA QUESTIONE PONTE,LA CITTA’ è AL LASTRICO TOTALE,NESSUNO DICE IL RPODICARSI DEL SIGNOR CAMBIANO,MA SICURO è CHE ANCORA NN SI TROVA SOLUZIONE ,ALL’ECONOMIA DELLA CITTA’,è CMQ SONO NEL DIRE CHE SONO LONTANI DAL GOVERNARE UNA CITTA’ DI MARE,SONO SCARSI DI IDEE,è CREDIMI CON VELA è SAPORI,IL BILANCIO NN SI è SPOSTATO DI NULLA1
      • Angelo Giganti Cannizzaro SIMO IO NN TIRO ACQUA AL MIO MULINO ,MA SE PROPIO DOVESSI LO FACCIO PER IL LINDOTTO,IL CHE SIGNIFICA CENTINAIA DI PERSONE,CREDIMI,LASCIO ATE COMMENTARE LO SQUALLORE LA DESOLAZIONE CHE C’è NEL NOSTRO TERRITORIO RIVIERASCO,
      • Simona Pisciotta certo che dico quella velica, quante altre regate sono state fatte??
        angelo anche se le idee ci sono per metterle in pratica serve il tempo! se qualcuno pensava che governare licata e rimetterla in piedi fosse un gioco da ragazzi .. beh vi siete sbagliati di grosso!
        nemmeno 5 anni di ottima amministrazione può risollevare licata, certo si possono buttare delle ottime basi!
        qualcosa è stato fatto, certo anche con degli errori, ma nessuno è esule dagli errori no??? poi si può essere d’accordo o meno però è anche vero che i primi i gestori delle strutture alberghiere erano troppo presi a criticare!
        ti faccio un es. io ho pubblicizzato gli eventi … ho stimolato la curiosità di molti! onestamente che vengano o meno i turisti, nelle mie tasche entra il nulla! i primi i gestori degli alberghi dovevano essere a pubblicizzare gli eventi no??? eppure siccome alcuni devono essere contro a priori non l’hanno fatto! facendo del male a chi??? a me?? all’amministrazione??? no, solo a loro stessi
      • Simona Pisciotta angelo, sia chiaro! io penso che ci siano tante cose urgenti da fare nel nostro paese, ma non per questo ogni cosa che si fa deve per forza essere criticata e distrutta, altrimenti questo paese non crescerà mai e poi mai!
        tu lo sai, io vivo fuori, e se il mio paese cola a picco mi può dispiacere, ma alla fine il mio futuro è sempre fuori, voi che invece avete investito a licata dovreste sperare in una ripresa, e non è di certo distruggendo ogni iniziativa che il paese si può riprendere!
        io sento gente che distrugge tutto solo perchè chissà cosa voleva in cambio (e sia chiaro non parlo assolutamente di te) .. quando si capirà che il sindaco è della città, e non mio o tuo o dell’altro e che il sindaco deve fare per la città e non per il singolo allora forse licata avrà una possibilità!
        ma fino a che sento gente che dice : “ia u vutavu e ora travagliu unn’aiu”…beh fino a che questa è la mentalità a licata…scusa ma licata non cambierà mai
      • Oliveri Mimmo Simona: i cittadini licatesi sono arrabbiati per tanti motivi, l’alta percentuale dei cittadini sono emigrati, durante la campagna elettorale l’amministrazione attualmente esistente ha promesso ai cittadini tante cose, lavoro, uguaglianza, e rispetto, in oltre alle bollette salate da parte acqua e pezzatura. i cittadini visto che le persone in evidenza si potevano fidare anno votati tutti a faccia aperta, infatti al primo turno venivano eletti. i cittadini lamentano che successivamente il neo sindaco veniva arrestato, se lui sapeva la legge e sapeva pure che a giorni poteva essere arrestato lui si doveva dimettere prima delle votazione. subito dopo l’arresto del sindaco gli assessori con i consiglieri si prendevano l’incarico del progetto dal sindaco. in oltre alla tutela delle persone meno fortunati, delle persone indigenti prendersi cura dei bambini in difficolta, delle persone disabile, bambini portatori di handicap, e tante cose belle dette durante la campagna elettorale. non avevano parlati di vele e sapori, di feste e festini. si credeva che loro potevano cambiare veramente Licata creando lavoro, palchi giochi per i bambini, e altre cose. perché tanti licatesi sono emigrati, ???? perché loro anno promesso il cambiamento totale?? dopo cosa anno fatto per i turisti, gli ombrellini, facciamola finita.
    Be Sociable, Share!
  • Licata, Pubblicate le borse di studio

    Licata, ore 19.57 Presso l’albo pretorio online del Comune, sono stati pubblicati gli elenchi degli alunni delle scuole elementari e delle scuole medie inferiori  aventi diritto  alla borsa di studio per l’anno scolastico 2013/2014, nonché gli elenchi degli esclusi.Lo rende noto l’assessore alla Pubblica istruzione, Giusy Marotta, ai soli fini della loro presa visione e presentazione di eventuali ricorsi ed osservazioni. Per quanto concerne gli alunni delle scuole medie, gli elenchi, quello degli aventi diritto e quello degli esclusi,  sono stati pubblicati al n° 955 del registro il 7 luglio scorso e vi resteranno sino al 5 settembre; mentre per quanto concerne gli elenchi degli alunni delle scuole elementari, sono stati pubblicati al n° 970 in data 9 luglio e lo resteranno sino all’8 di settembre.

    Be Sociable, Share!
  • Indennità di carica: Licata contro Licata D’Andrea

    PAOLO LICATA1massimo licata d'andrea assessore (2)Licata, ore 9:28 Il vice presidente di Forza Italia, Paolo Licata, si scaglia contro l’assessore allo Sport, Massimo Licata D’Andrea, in particolare sull’annuncio della rinuncia all’indennità di carica.

    “L’assessore Licata D’Andrea, rinuncia all’indennità assessoriale: forse ci ha pensato in ritardo? non per fare polemica – scrive Paolo Licata – ma non avrebbe dovuto pensarci un po’ di tempo fa? forse ricordo male quando l’ex Sindaco Balsamo in campagna elettorale, sul palco ha detto queste testuali parole: che lui e la sua giunta, compreso il Presidente del Consiglio avrebbero rinunciato da subito all’indennità, promesse di marinaio……comunque non è mai troppo tardi, per questi ultimi giorni fino a quando non arriverà il Commissario, che rinuncino tutti, magari devolvendo i proventi alle Associazioni che si sono impegnate per l’estate Licatese, visto che La Corte Dei Conti ha bloccato tutto, o forse l’assessore ha pensato di iniziare la campagna elettorale per le prossime Amministrative? Facendo sempre promesse di marinaio? 

    Be Sociable, Share!
  • Naro, Il Comune chiede la gestione in house del servizio dei rifiuti

    lilllo cremonaNaro, ore 9:22 La giunta comunale, presieduta dal sindaco Calogero Cremona, spinge per il passaggio della gestione dei rifiuti dalla società d’ambito Dedalo ambiente (attualmente in liquidazione) al Comune di Naro. L’assessore comunale Fabio Schembri, che ha la delega all’Igiene ambientale, ha infatti invocato a gran voce il rispetto delle norme contrattuali da parte della Dedalo Ambiente che, da alcuni mesi, è stata commissariata dalla Regione. Così, i commissari straordinari Lo Brutto e Morreale hanno disposto la compiuta e puntuale applicazione del contratto di servizio che lega il Comune di Naro alla società d’ambito. Adesso, pertanto, sono stati installati nuovi cassonetti nell’abitato; la spazzatrice è in funzione per 6 ore al giorno, tutti i giorni; le unità di personale previste sono tutte operative nel territorio comunale. Inoltre, è già partito il servizio di rimozione delle erbacce nelle strade dell’abitato. In quest’ottica, il miglioramento del servizio di spazzamento e di raccolta dei rifiuti è divenuto il preludio di una pulizia della città che potrebbe tornare ad essere invidiabile non appena la gestione ricomincerà ad essere effettuata direttamente dal Comune, come accadeva una dozzina di anni fa. “L’amministrazione comunale sta cercando di accelerare il passaggio della gestione dei rifiuti dalla società d’ambito Dedalo Ambiente al Comune – commenta il sindaco Lillo Cremona – per dare ai cittadini un servizio migliore con una spesa minore. In questa direzione, sta lavorando l’assessore Fabio Schembri con assoluta e fattiva determinazione”.

    Be Sociable, Share!
  • Domani la consegne delle aule al Fermi. Saranno sistemate all’interno dell’Asi

    Agrigento, ore 12:50 E’ in programma domani alle 10.30, la consegna ufficiale dei locali del Centro Addestramento Professionale nell’area Asi di Aragona – Favara che verranno destinati ad alcuni corsi dell’Ipia Fermi di Agrigento. Saranno presenti, tra gli altri, il commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale Benito Infurnari, il dirigente scolastico dell’Ipia Francesco Casalicchio e il dirigente del Settore Edilizia e gestione patrimoniale del Libero Consorzio Gaetano Gucciardo.

    Be Sociable, Share!


 

CRONACA          POLITICA          SPORT         CULTURA          SPETTACOLO          RUBRICHE           EDITORIALI           PUBBLICITA'         CONTATTI


Testata iscritta al n° 209 del Registro Stampa del Tribunale di Agrigento in data 18/01/2010  Sicilia Edizioni P.IVA 02455940847
Tutti i contenuti di agrigentocronaca.net  sono di proprietà della Sicilia Edizioni. È vietata la riproduzione anche parziale.

http://www.wikio.it